Performance Counters: Introduzione

Nel mio ultimo lavoro ho avuto necessita’ di creare dei performance counter per monitorare alcune informazioni sui dati del server che ospitava il servizio, informazioni sul servizio e informazioni customizzate e tipizzate sui dati che processava il servizio. Microsoft mette a disposizione dei contatori di prestazione chiamati Performance Counters.

I performance counters sono in grado di monitorare i componenti di sistema come processore, memoria e rete di I / O. Se si utilizzano i contatori delle prestazioni nella propria applicazione, si possono pubblicare dati relativi alla prestazione di confrontarli in base a criteri accettabili.

Window mette a disposizione una dashboard per poter creare e monitorare i performance counter. Tramite Perfmon si puo’ aprire il monitor.

I performance counter si disinguono in due categorie: performance counters di sistema o custom performance counter. Questi a loro volta vengono divisi in tipologie. Le principali tipologie dei performance counter (quelle piu’ utilizzate) sono:

  • NumberOfItems32 – identifica un contatore di elementi. Di solito utilizzato per calcolare gli elementi processati.
  • RateOfCountsPerSecond32 – identifica un contatore di elementi processati per secondo
  • AverageTimer32 – Identifica una media del tempo richiesto per processare un operazione
  • AverageBase

Per una lista completa di tipologie, vi allego il link della microsoft: permormance counter types

Ho trovato anche interessante questo artitcolo di technet che parla del perfmon

Ogni volta che andiamo a creare un nuovo performance counter, dobbiamo prima di tutto decidere sotto quale categoria crearla oppure decidere di creare una nuova categoria personalizzata,  fatta adHoc per i nostri perfcounters.
Prima di addentrarci nel codice, vediamo come possiamo creare i nostri performance counters tramite perfmon e come visualizzare i dati.

Eseguiamo perfmon:

Cliccare col tasto destro del mouse e poi su Add Counters:

ed infine selezionare la categoria, il performance counters:

A questo punto cliccando sul tasto ok possiamo vedere i grafici del performance counter selezionato:

Nel prossimo post vedremo come implementare i nostri performance tramite C# e come implementare dei custom performance counters adHoc per le nostre necessita’.

One thought on “Performance Counters: Introduzione

  1. Pingback: Performance Counters: Creiamo i nostri primi perfCounters con C# « Cose inutili ma utili…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...